Tuscania

tuscania2.jpg
tuscania1.jpg

Abitata dalla Preistoria già nel VIII secolo avanti Cristo, Tuscania, posta nel cuore del sistema viario fra Vulci e Tarquinia, Caere e il lago di Bolsena cominciò ad ingrandirsi fino a costituire verso la fine del VII secolo a. C. provviste della loro fortificazione, di santuari e di una struttura sociale avanzata. Intorno al 280 a. C. la città passa sotto il dominio di Roma.

La sua storia lunga secoli è leggibile dalle numerose tombe etrusche e romane che punteggiano il suo territorio. Lo storico Tito Annio Lusco racconta che Tuscania venne fondata dal figlio di Enea, Ascanio, sul luogo del ritrovamento di dodici cuccioli di cane (da cui il nome latino Tus–cana), mentre un'altra leggenda indica come fondatore Tusco, figlio di Ercole e di Araxe. La cittadina di Tuscania, collocata nella Tuscia laziale, in un territorio assolutamente e straordinariamente interessante sotto molti punti di vista, si erge su di una collinetta, dalla quale domina tutti i sottostanti territori, godendo della splendida presenza di panorami e viste assolutamente molto particolari e suggestive. L'abitato di Tuscania ospita monumenti affascinanti per la storia che raccontano come la Chiesa di Santa Maria Maggiore , la Chiesa di Santa Maria della Rosa, in stile romanico-gotico, la Chiesa di San Silvestro, eretta nel 1300, la Chiesa di San Marco, la Chiesa di San Pietro, la Chiesa dei Santi Martiri e molti edifici pubblici con in testa il Palazzo Comunale e i Palazzi Spagnoli, Campanari e Maccabei, il Teatro Rivellini e per terminare il Museo Archeologico.