Orbetello

orbetello.jpg

Affacciata sull’omonima laguna, Orbetello è una delle principali località turistiche dell’Argentario e della Maremma. La città sorge su un lungo lembo di terra proprio al centro della laguna che si estende tra la terraferma ed il monte Argentario a cui Orbetello è collegata attraverso una diga artificiale.

Orbetello è protagonista di una lunga serie di vicende storiche. Il suo territorio fu abitato fin dal tempo degli Etruschi, poi soppiantati dai romani che fondarono la città di Cosa nei pressi di Ansedonia. Durante il medioevo fece parte dei possedimenti dell’Abbazia delle Tre Fontane, poi degli Aldobrandeschi, degli Orsini ed infine della Repubblica di Siena. Dopo la fine dello stato senese (XVI secolo), Orbetello entrò a far parte dello stato dei Presidi di Spagna. Nel 1707 il suo territorio passò sotto il controllo degli austriaci, ma nel 1736 diventò parte del Regno di Napoli. Nel XIX secolo Orbetello fu incorporata nel Regno di Etruria prima, nel granducato di Toscana poi, ed infine nel Regno d’Italia.

Fanno parte del comune di Orbetello alcuni centri molto interessanti come Ansedonia Talamone; due località in grado di coniugare perfettamente mare e cultura, una caratteristica che le accomuna a tutti i vari centri dell’Argentario e della costa maremmana.

Gli amanti della natura non hanno che l’imbarazzo della scelta; nella zona infatti ci sono diverse aree naturali protette, tra queste citiamo la Riserva naturale Duna Feniglia, il Parco della Maremma e l’Oasi WWF Laguna di Orbetello. In particolare, la laguna di Orbetello è un’importante area di svernamento per molte specie di uccelli tra cui il cormorano, l’airone, il fenicottero, il falco pescatore ed il cavaliere d’Italia.

1. Museo Archeologico di Orbetello (30 km da noi) 

museo orbetello.jpg

Il Museo Archeologico di Orbetello si trova all’interno della Polveriera Guzman, un interessante edificio rettangolare rinforzato da alcune torri laterali, costruito alla fine del XVII secolo. Il museo espone una grande collezione di reperti archeologici, che vanno dal neolitico fino all’età romana, provenienti per lo più da Orbetello e Talamone.

2. Duomo di Orbetello (29 km da noi)

Orbetello-Duomo.jpg

Il Duomo di Orbetello, o Concattedrale di Santa Maria Assunta, fu costruito a partire dal XIII secolo e, secondo la tradizione, sorgerebbe sopra un precedente tempio pagano. In facciata si può ammirare un notevole portale tardo gotico ed un busto di Gesù benedicente posizionato al di sopra del rosone. L’interno, a tre navate, è arricchito dalla cappella di San Biagio, monumento di epoca barocca di notevole interesse.